Forbes Under 30 Italia

Forbes Under 30 Italia

Chi sono i 100 giovani italiani del futuro selezionati da Forbes

di Redazione

Hanno meno di 30 anni e stanno rivoluzionando il nostro mondo: come ci vestiamo, cosa mangiamo, come ci muoviamo, come ci curiamo, la musica che ascoltiamo. Sono preparati, determinati e hanno il coraggio della giovinezza.

Sono i 100 giovani imprenditori under 30 selezionati da Forbes Italia. La gran parte di loro ha creato da zero un business e ha avuto la capacità di attrarre non pochi capitali.

L’età media è di 26 anni ma si può essere imprenditori di successo anche a 16 anni come Iris Ferrari, popolare YouTuber che ha pubblicato già due libri con Mondadori Electa ed è stata testimonial di marchi come Barilla e Ringo. O come Valeria Cagnina, che da poco maggiorenne ha fondato a 16 anni la sua scuola di robotica e insegna la tecnologia a bambini e non.

Tra i 100 ci sono anche Alberto Cartasegna e Filippo Mottolese di Miscusi, di cui abbiamo parlato recentemente.

Rispetto all’anno scorso nel 2019 la presenza femminile si è abbassata leggermente, attestandosi intorno al 23%. Un gap ancora forte in un mondo che resta a maggioranza maschile.

Nei 100 giovani selezionati anche tanti volti noti come Valentina Ferragni (sorella di Chiara e attiva nella sua società The Blond Salad), Lodovica Comello (Violetta e Italia's Got Talent), l’atleta Filippo Tortu, la pallavolista Paola Egonu e Mahmood, fresco vincitore del Festival di Sanremo.

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.