steve jobs sguardo

@Marthinshl

Le due domande di Steve Jobs

di Redazione

Come tanti - ma non tutti - sanno, Steve Jobs non era solo uno dei fondatori di Apple, ma anche presidente e maggior investitore della Pixar, casa di produzione cinematografica, appartenente dal 2006 alla Walt Disney, da cui sono usciti lungometraggi cult come Toy Story, Cars, Inside out e tantissimi altri.

Chi ha figli avrà ben presente. Ma torniamo a Steve Jobs. Il co-fondatore di Apple nato a San Francisco, California, organizzava incontri con i vari team della Pixar senza avere molto tempo a disposizione, doveva quindi capire in fretta cosa accadeva.

Andy Raskin, consulente strategico che ha lavorato in passato per Skype, Mashery e TimeInc., ha descritto la tattica utilizzata da Jobs: in ogni incontro con piccoli gruppi - max 12 persone- Jobs sceglieva una persona e chiedeva

Cosa non funziona alla Pixar?

Avuta la risposta agli altri veniva domandato se erano d’accordo. Dopodiché Jobs sceglieva un’altra persona, questa volta per sapere

Cosa funziona alla Pixar?

E stesso procedimento di prima. Alternando le due domande, Jobs provava a capire i problemi che il team stava affrontando. Qui trovate il racconto di Raskin su Medium, nato per caso al Just For You Cafe di San Francisco tra una torta di granchio e un uovo in camicia.

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.