Grafico finanziario con persone

Il boom del factoring. In Italia l’anticipo sulle fatture vale 247 miliardi di euro

di Redazione

Il finanziamento alle imprese tramite anticipo fattura sui crediti commerciali cresce in tutta Europa a ritmo più che sostenuto: tra il 2010 e il 2018 il ritmo di crescita annuo è del 7%, con la Francia a trainare il dato (+10%), seguita da Germania (+8%) e Italia (7%). Il dato arriva dalla ricerca “Trend ed evoluzioni dell’invoice fintech a livello globale” realizzata da Assifact-Associazione italiana per il factoring con Accenture Strategy.

Propulsore di questa crescita è il mercato FinTech (ne avevamo già parlato qui) , che come sottolinea Business Insider Italia “taglia i tempi di attesa, semplifica l’analisi dei rischi e garantisce emissioni di credito sostanzialmente in tempo reale."

Nel 2018 il volume d’affari complessivo del factoring italiano ha raggiunto quota 247 miliardi di euro, un valore pari al 14% del Pil. La stima per il 2019 è di un’ulteriore crescita del 7,1%.

Il factoring ha avuto un’esplosione nel 2008, rivelandosi uno strumento di grande sostegno per quelle imprese messe in grande difficoltà dalla crisi e dalla stretta creditizia.

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.