Jeff Bezos vs Elon Musk due leadership a confronto

Jeff Bezos vs Elon Musk: due leadership a confronto

di Redazione

Lentezza e solidità contro visione e rischio. Così si potrebbe riassumere il tentativo di Forbes nel mettere a confronto gli stili di leadership di coloro che hanno creato potenze economiche come Amazon, Tesla e SpaceX, aziende che insieme hanno generato oltre 1.000 miliardi di dollari negli ultimi 10 anni. I due sono a pari merito nella classifica Forbes dei leader più innovativi d’America.

Vediamoli messi a confronto, qui trovate l’articolo di Forbes.

Customer First vs Technology First: Bezos si può definire più un innovatore “primo cliente”, il suo punto di partenza è un focus ossessivo sul cliente. Musk utilizza un approccio “tecnologico”, ovvero capire dove sta andando il mercato, anticiparne bisogni e richieste. Quale funziona meglio? Dipende.

Quello di Bezos – secondo Dyer, Furr e Hendron  – funziona particolarmente bene quando l’innovazione richiede una profonda comprensione delle esigenze e delle preferenze dei clienti; o in altre parole quando c’è molta incertezza sul mercato (la gente la acquisterà?). Al contrario, l’approccio di Musk funziona bene quando c’è molta incertezza tecnologica (possiamo costruirla?).

Visioni e obiettivi: Bezos è più riservato, Musk più audace e aggressivo. Musk tiene molto di più alle luci della ribalta, necessarie ad attirare futuri clienti e ad attrarre risorse finanziarie e capitale umano.

Quando Musk ha lanciato SpaceX nel 2002, l’ha annunciato in pompa magna, così come ha dichiarato di voler colonizzare Marte; e ha anche stimato il costo per un individuo di viaggiare nello spazio. In netto contrasto, Bezos ha lanciato pacatamente Blue Origin due anni prima senza eccessivi annunci pubblici.

Un approccio calmo vs un approccio aggressivo: anche qui la diversità è radicale, Bezos sottotraccia e passo dopo passo, Musk enfatico e a grandi balzi. Bezos tartaruga e Musk lepre.

Delega e responsabilizzazione dei dipendenti: lo stile di Bezos è in ascolto, è l’ultimo a parlare, Musk porta avanti un’agenda ad un ritmo frenetico ed è molto più rigido (e difficile da seguire).

La morale? Ovviamente non c’è. Studiare due leader che hanno lanciato con successo innovazioni molteplici, ognuno facendolo a modo suo senza una formula prevedibile, ci fa capire appunto che non esistono formule magiche o preconfezionate e facilmente ripetibili. Dipende, appunto.

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.