Ingegnere capo progetta la turbina del motore sul tavolo di proiezione olografica. Progettazione futuristica di applicazioni di realtà aumentata.

La realtà aumentata trasformerà il lavoro e la vita di tutti i giorni

di Redazione

Software di riconoscimento degli oggetti 3d, videocamere che trasformano una fabbrica in virtuale, manutenzione assistita a distanza; sono solo alcune delle possibilità della realtà aumentata, che sta già rivoluzionando il lavoro.

Dice Jim Heppelmann, AD della Ptc, azienda di Boston da 1,1 miliardi di dollari con seimila dipendenti e più di mille partner tecnologici in 30 Paesi

Il potere della realtà aumentata (ar, augmented reality) è enorme. È un modo migliore per lavorare: più veloce e con opzioni prima impossibili. Con Volvo, con Rockwell, con decine di clienti, abbiamo costruito progetti che permettono di creare interfacce virtuali per fornire informazioni e conoscenza alle persone semplicemente facendo loro guardare delle cose.

riparare un camion utilizzando un'applicazione di realtà aumentata

Si tratta della possibilità di vedere il mondo attraverso occhiali o altri schermi che aggiungono (“aumentano”) la realtà con altre informazioni od oggetti virtuali. Mettere in connessione cose (Iot), persone e processi: prima nel lavoro, poi nella vita di tutti i giorni.

Dice a Wired Paolo Delnevo, country manager per l’Italia di Ptc

La realtà aumentata dentro Ptc cresce del 60% anno su anno, e il business della IoT del 40%. Nella strategia ci si è concentrati all’inizio molto su due aspetti: prodotto e processo, per rendere i prodotti smart connected e per andare a integrare e rendere digitali i processi. La parte dell’uomo, dell’interazione uomo-macchina, è stata all’inizio un po’ tralasciata. Adesso abbiamo deciso di investire molto su Ar per mettere l’uomo a contatto con la macchina. Diventa l’uomo al centro della strategia: uomo, prodotto e processo.

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.