Università Bocconi

Quali sono le migliori università al mondo?

di Redazione

Il World University Ranking 2020 porta buone notizie al mondo delle università italiane: sono ben 47 a comparire nella graduatoria dell’agenzia britannica QS. Come rileva Forbes

Per chi vuole studiare storia antica e le discipline umanistiche, l’Italia offre 6 dei migliori atenei al mondo. All’8° posto troviamo la Normale di Pisa, Bologna al 19°, Tor Vergata al 32° (ma nel 2019 era al 7°) e l’università Statale di Milano al 39°.

Anche Bocconi e Politecnico di Milano sono tra le prime nella top ten globale: la Bocconi è al 7° posto per il corso in Business e Management, il Politecnico è al 7° posto per la facoltà di Architettura, al 6° posto per Arte e Design, al 7° per Ingegneria civile e strutturale e al 9° per Ingegneria meccanica, aeronautica e industriale.

Molto buono anche il ranking dell’Alma Mater di Bologna, tra le prime 100 università al mondo in 21 discipline.

Il ranking viene calcolato misurando i seguenti fattori: reputazione degli atenei nel mondo accademico, valutazioni dei datori di lavoro sulla preparazione dei laureati assunti, impatto scientifico della ricerca prodotta dagli atenei.

La nota negativa riguarda i giudizi sui programmi universitari. Commenta Jack Moran, analista di Qs.

Dei 2013 programmi universitari analizzati nell’Ue, il livello è quasi stabile con 562 migliorati e 561 peggiorati mentre per quanto riguarda l’Italia l’arretramento è più forte rispetto alle posizioni scalate.

Ai primi tre posti della classifica mondiale ci sono il Mit di Boston, seguito da Harvard e Oxford.

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.