Paola Pisano Ministro Innovazione e Digitalizzazione del governo Conte bis

@Wikipedia

Paola Pisano, il Ministro dell’Innovazione del nuovo governo

di Redazione

Chi è la donna a cui il governo Conte (bis) ha affidato la svolta digitale del Paese? Paola Pisano, assessore all’innovazione del comune di Torino, fa parte del Movimento 5 Stelle e ha il compito di guidare questo nuovo dicastero voluto dall'esecutivo "giallorosso".

Dalla sua pagina Facebook la ministra si racconta e invita a condividere proposte e riscontri sul lavoro del nuovo Ministero

Dopo la laurea in Economia e Amministrazione Aziendale presso l’Università di Torino, ho deciso di approfondire gli studi ottenendo un master, sempre in Amministrazione Aziendale, e, nel 2007, un dottorato presso il Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Torino discutendo una tesi dal titolo "How to manage innovation within the company". Dopo un’esperienza in banca, ho lavorato in una società di Consulenza A&G fino al 2007 e, subito dopo il dottorato, ho incominciato a lavorare come docente universitaria dividendomi fra Torino e Londra dove ho passato un anno alla Westminster University insieme alla mia famiglia. Dal 2014 al 2016 sono stata direttore del Centro di Innovazione tecnologica multidisciplinare dell’Università di Torino (ICxT), ora dirigo il laboratorio di Smart City all’interno di ICxT.

La presentazione si conclude con un invito a partecipare

Sarei lieta di ricevere i vostri riscontri sul nostro lavoro e le proposte che avete da sottoporci, perché l’innovazione serve unicamente per migliorare la vita attuale e futura delle persone che vivono, lavorano, visitano o transitano per la nostra città.

Sotto la sua guida passa anche L’Agenzia per l’Italia Digitale, confermando la volontà del governo di accentrare le funzioni sul digitale in un’unica figura cardine, nel tentativo di superare il conflitto istituzionale che finora ha rallentato la trasformazione digitale dell'Italia. Nel decreto in via di pubblicazione sulla Gazzetta si legge che

Paola Pisano è delegata "ad esercitare le funzioni spettanti al presidente del Consiglio dei ministri nelle materie dell'innovazione tecnologica, dell'attuazione dell'agenda digitale e della trasformazione digitale del Paese con particolare riferimento alle infrastrutture digitali materiali e immateriali, alle tecnologie e servizi di rete, allo sviluppo e alla diffusione dell'uso delle tecnologie tra cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni, alla diffusione dell'educazione e della cultura digitale anche attraverso il necessario raccordo e coordinamento con le organizzazioni internazionali ed europee operanti nel settore.

Il focus sulle competenze digitali sembra chiaro, una richiesta che potrebbe soddisfare l’appello delle donne ai vertici Ict di cui scrivevamo qualche giorno fa. Altri compiti importanti che aspettano Paola Pisano e la sua squadra sono la trasformazione digitale della pubblica amministrazione e il lavoro di raccordo sulla cybersecurity, per la protezione delle infrastrutture critiche italiane.

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.