QR code e condivisione cataloghi: due nuove funzionalità per WhatsApp Business

QR code e condivisione cataloghi: due nuove funzionalità per WhatsApp Business

di Redazione

Con oltre 50 milioni gli utenti nel mondo, WhatsApp in versione Business si sta definitivamente affermando come strumento di marketing e customer care per le aziende di ogni dimensione, dalle grandi multinazionali alle microimprese.

Con WhatsApp Business i tuoi clienti possono iniziare una conversazione per chiedere informazioni, ottenere assistenza o visionare il catalogo prodotti e servizi, in un ambiente facile e familiare come quello che usano per chattare ogni giorno con amici e parenti.

Per incrementare la sua diffusione e la sua capacità di generare business, la piattaforma ha introdotto due nuove funzionalità, che rendono ancora più semplice il primo contatto con i clienti e più efficace la condivisione dei contenuti.

I QR code per semplificare il primo contatto

Lavorare con gli early adopter è abbastanza facile perchè ci mettono del loro, sono portati a sperimentare le novità e l’azione di inserire nella lista dei contatti WhatsApp il numero di un’azienda era un prezzo accettabile per usufruire del servizio.

Le cose cambiano quando devi conquistare il ventre molle e pigro del mercato. La soluzione individuata da WhatsApp è il QR code.

Con questa innovazione basterà scannerizzare un QR code col cellulare per avviare la conversazione con il servizio clienti dell’azienda.

Cosa cambia? Cambia che inizieremo a trovare i QR code di WhatsApp Business sulle insegne, nelle vetrine, sui packaging di prodotto, sui libretti di istruzioni, sui volantini, sui cataloghi, sui biglietti da visita, sue cartellini dei vestiti, eccetera.

Condivisione dei cataloghi fuori da WhatsApp

Quando un’azienda apre un profilo WhatsApp Business ha la possibilità di creare un catalogo vetrina con i beni e i servizi che offre alla sua clientela, ma la possibilità di condividere il catalogo e prodotti era limitata all’ambiente WhatsApp.

La seconda innovazione introdotta a luglio consente alle aziende e agli utenti di condividere, tramite link, l’interno catalogo WhatsApp o singoli prodotti, anche fuori dalla piattaforma.

In pratica l’identità WhatsApp di un’azienda può uscire dalla piattaforma alla conquista degli altri canali digitali, tramite la condivisione dei link sui social della galassia Zuckerberg, come Facebook e Instagram, via email, via Whatsapp tradizionale, eccetera.

Specie per le microimprese rappresenta una funzionalità non da poco: perchè realizzare un sito se posso fare tutto con WhatsApp Business?

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.