Nike Air Jordan

www.wweek.com

Ti crescono 560mila dollari per paio di Nike Air Jordan? Peccato, troppo tardi!

di Redazione

Forse non è andata proprio così, l’asta da Sotheby’s era on line, ma la sostanza è questa.

“Abbiamo assistito a una guerra di rilanci pazzesca, con il valore più che raddoppiato nel corso dell’ultima ora,” dice Brahm Wachter, direttore della divisione e-commerce di Sotheby’s, “con offerte da 6 paesi in 4 continenti.”

“Abbiamo assistito a una guerra di rilanci pazzesca, con il valore più che raddoppiato nel corso dell’ultima ora,” dice Brahm Wachter, direttore della divisione e-commerce di Sotheby’s, “con offerte da 6 paesi in 4 continenti.”

Autore del rilancio definitivo da 560mila dollari, record per questa tipologia di cimelio, è stato il collezionista Jordan Geller, fondatore del museo di sneaker Shoezeum a Las Vegas.

Jordan Geller
Jordan Geller (www.wweek.com)

Le scarpe delle meraviglie

A stabilire il nuovo record per un paio di sneaker sono state le Nike Air Jordan “The One” del 1985, indossate e autografate da Michael Jordan nella sua prima stagione con i Chicago Bulls in NBA.

Il modello risale agli esordi della collaborazione tra la Nike e il 6 volte campione e 6 volte MVP (Most Valuable Player) delle finali NBA. La combinazione di colori bianco, rosso e nero è quella prediletta da The Air, o almeno quella indossata più spesso.

“Questo incredibile record,” continua Wachter, “dimostra non solo l’incredibile notorietà di Michael Jordan, ma anche quanto il collezionismo di sneaker sia ormai un mercato affermato, globale e in continua crescita.

Da notare come la straordinaria vendita sia avvenuta in concomitanza con l’uscita degli ultimi episodi del documentario “The Last Dance”, che racconta le imprese di MJ e dei Bulls, e ragionevolmente anche sull’onda dell’hype generato.

La curiosità

Come per quasi tutte le scarpe utilizzate da Michael Jordan anche in questo caso si tratta di due numeri diversi. MJ giocava infatti con un 13 (un 48 abbondante in Italia) al piede sinistro e un 13,5 (un bel 49!) al piede destro.

“Buongiorno, sono Jordan Geller, ho appena sborsato 560mila dollari per un paio di scarpe spaiato, vorrei il rimborso!”. Vi immaginate la scena?

Il record precedente? Sempre Nike

Il record precedente stabilito da Sotheby’s a luglio 2019 durante un’asta a New York, vedeva protagonista sempre un modello Nike, le “Moon Shoe”, acquistato per 437.500 dollari dal collezionista Miles Nadal.

nike moon shoe
Nike "Moon Shoe" (www.sothebys.com)

In questo caso si trattava di scarpe da running, ideate da da Bill Bowerman, co-fondatore di Nike, e prodotte a mano in sole 12 paia da Geoff Hollister nel 1972 per i corridori della squadra olimpica. Dei 12 esemplari realizzati quello acquistato da Nadal è l’unico di cui sia stato certificato l’utilizzo in gara.

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.