Valeria Cagnino

Pagina Facebook OFpass1ON

Valeria Cagnina, l’italiana che a 16 anni ha fondato una scuola di robotica

di Redazione

Questa storia inizia quando una bambina di soli 11 anni vede una pianta digitale realizzata con Arduino di cui subito si innamora. Decide di acquistare un kit della piattaforma hardware e, in brevissimo tempo, dopo alcuni progetti iniziali, realizza il suo primo robot in grado di muoversi evitando gli ostacoli. In terza media scrive la tesina utilizzando Facebook e intervistando l’astronauta Luca Parmitano mentre era nello spazio, a dimostrazione di come la rete possa essere utilizzata anche dai bambini in maniera intelligente.

Così Forbes inizia a raccontare la storia di Valeria Cagnina, classe 2001, che ha fondato all’età di 16 anni una scuola per insegnare robotica e tech ai bambini. Racconta Valeria

La cosa funzionava. In pochissimo tempo le richieste erano tantissime e non riuscivo più a gestirle da sola. Ho pubblicato un annuncio sui social per cercare collaboratori e ho incontrato Francesco (Baldassarre ndr). La naturale evoluzione è stata OFpassiON. Ci rivolgiamo a bambini e ragazzi, ma anche a team building aziendali in piccole, medie e grandi realtà come Cisco, Michelin, Enel, Allianz, IBM ed Electrolux. Partecipiamo a eventi e fiere internazionali in Italia, in Europa e negli Usa.

Tra gli obiettivi della mission di Valeria Cagnina, far sì che le persone possano imparare divertendosi, guardando in positivo all’apprendimento e scoprendo le proprie passioni.

Qui la scuola è ancora arretrata, noiosa, ripetitiva e quasi mai al passo con il mondo, che procede alla velocità della luce. Ho appena dato l’esame di maturità con un dizionario cartaceo: sono almeno 15 anni che il mondo “là fuori” non lo usa più. Se tutti potranno fare, come facciamo noi ogni giorno, un lavoro soddisfacente ed appagante, nessuno lavorerà un solo giorno della propria vita e il mondo sarà un posto migliore.

Il motto di OFPassion è imparare facendo

Niente è impossibile. Con determinazione, fatica e duro lavoro si può arrivare dove si vuole, ricordandosi sempre che solo sul dizionario successo viene prima di sudore.

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.