Il volantino e le decisioni di acquisto

Volantino: protagonista nelle decisioni di acquisto per 2 italiani su 3

di Redazione

Al termine di un decennio caratterizzato dalla definitiva affermazione dei media digitali, il caro vecchio volantino è stato oggetto di una survey condotta dal Gruppo Editoriale Citynews con Comscore, società americana leader nelle rilevazioni sui comportamenti dei consumatori.

Il volantino è un evergreen che negli anni ha saputo adattarsi e integrarsi con i nuovi media digitali, ritagliandosi un ruolo anche nelle più evolute strategie di comunicazione, sia nel classico formato cartaceo che nella sua evoluzione digitale.

L’indagine, condotta su 50 testate locali di Citynews, leader nell’informazione di prossimità con un’audience mensile stabile di 30 milioni di utenti, ci mostra uno strumento volantino in piena salute.

I numeri dell’indagine

  • Il 70% delle donne e il 64% degli uomini leggono i volantini, con una media del 63% per i volantini cartacei e del 71% per quelli digitali.
  • Guardando alle fasce d’età, il volantino in formato digitale viene letto da circa un 13% di utenti in più nella fascia tra i 20 e 44 anni, mentre la situazione è sostanzialmente equilibrata tra cartaceo e digitale dai 45 anni in poi.
  • Se guardiamo il contenuto, l’interesse maggiore è ottenuto dai volantini che riguardano il punto vendita di fiducia o i prodotti acquistati abitualmente (55/54% donne, 45/50% uomini), mentre l’appeal diminuisce quando il contenuto riguarda sconti di presso o nuovi prodotti (29/16% donne, 35/24% uomini).

L’indagine completa

Per approfondire i risultati dell’indagine “Il Volantino e le decisioni di acquisto” si può inviare richiesta a: ufficiostampa@citynews.it

Potrebbero interessarti:

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.