BMS Progetti: essere leader grazie a competenze, apertura mentale e organizzazione

Come essere leader nella progettazione integrata in Italia e lavorare molto all'estero, sia per il pubblico che per il privato. Affrontando ogni progetto "con approccio olistico per comprendere e coordinare le diverse logiche del prodotto finale". Ne parliamo con l'ingegnere Aldo Bottini.

Facciamo le presentazioni

Sono Aldo Bottini, ingegnere, socio amministratore di BMS Progetti.

Di cosa si occupa la sua azienda?

BMS si occupa di progettazione integrata per interventi civili, dal terziario direzionale e commerciale, al residenziale e all’alberghiero fino alle strutture per lo sport e alle opere speciali per i sistemi di trasporti. Svolgiamo la nostra attività in Italia e all’estero, per il mercato privato e pubblico, fornendo servizi integrati dalla fase preliminare alla fase di utilizzo, incluse quindi le attività di direzione e sorveglianza dei lavori.

Bms Progetti, leader nella progettazione integrata in Italia

Perché BMS Progetti ha successo?

Ci siamo sempre distinti sotto il profilo tecnico-scientifico e per la capacità di comprendere, interpretare e realizzare gli obiettivi dei nostri clienti. Abbiamo successo grazie al continuo arricchimento delle nostre competenze: investiamo sulle risorse umane e guardiamo con interesse, senza alcuna preoccupazione, all’evoluzione dei sistemi e degli ambiti. Questa apertura mentale, coniugata con una struttura rigorosamente organizzata, garantisce i nostri interlocutori sulla flessibilità e sull’affidabilità del nostro prodotto.

BMS Progetti: essere leader grazie a competenze, apertura mentale e organizzazione

In che modo GRENKE contribuisce al successo di BMS progetti?

Grenke è sicuramente un partner strategico per le piccole e medie imprese. Nel nostro lavoro sono indispensabili attrezzature all’avanguardia spesso molto costose. Grazie alla locazione operativa di Grenke possiamo disporre di tali attrezzature, senza vincolare il nostro capitale per acquistarle.

 Grenke è un partner strategico per le piccole e medie imprese. Nel lavoro di BMS sono indispensabili attrezzature all’avanguardia spesso molto costose.

Cosa cerca nei suoi collaboratori?

Ottimismo, dinamicità e intuizione, doti fondamentali per crescere professionalmente e a livello personale, e per far crescere l’organizzazione di cui fanno parte.

Cosa voleva fare da bambino?

Assolutamente quello che faccio: l’Ingegnere. Meccano, Lego e plastici, erano ovviamente la mia passione, ma soprattutto avevamo un grande giardino dove con qualsiasi materiale e mezzo, ho realizzato le mie prime “costruzioni”.

Un consiglio per chi vuole scrivere la sua storia di successo

Fare cose che la gente apprezza, che servono e che rimangano nel tempo, aiutando le persone a lavorare con soddisfazione. Perseguendo questi obbiettivi il successo arriva, e con esso il suo corrispettivo economico che non è comunque la sola remunerazione per quello che si fa.

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.