Spontini | La pizza simbolo di Milano

Una pizza semplice e artigianale e un servizio veloce: questa la base del successo di Spontini. Ne parliamo con l'amministratore delegato e fondatore, Massimo Innocenti.

Facciamo le presentazioni

Buongiorno, sono Massimo Innocenti, amministratore delegato e fondatore di Spontini Holding.

Di cosa si occupa Spontini?

Spontini nasce nel 1953 e da allora si è imposto come uno dei simboli di Milano, con la sua pizza alta, dalla base croccante e l'impasto morbido. Dal primo punto vendita adiacente al Corso Buenos Aires, ci siamo espansi prima in tutta la città, poi anche all’estero, dove vogliamo portare la nostra visione di pizza al trancio e di servizio veloce.

Spontini

Perché Spontini ha successo?

Siamo diventati celebri grazie all'unicità del nostro prodotto, alla rapidità del servizio e alla semplicità della nostra proposta, basata sostanzialmente su un unico prodotto: la Margherita.

In che modo GRENKE contribuisce al vostro successo?

Con Grenke abbiamo noleggiato i nuovi registratori di cassa. È stata una rivoluzione per tutto il gruppo, perché non ha coinvolto solo il processo di vendita ma tutto ciò che c'è dietro, dalla contabilità all'amministrazione fino alla gestione operativa del punto vendita e al marketing, che oggi può contare su una straordinaria mole di dati, anche in tempo reale. Quando arriva il momento di crescere, GRENKE ti aiuta a farlo.

Spontini

Cosa cerca nei suoi collaboratori?

Rapidità, efficienza, puntualità. Il mercato della ristorazione è cambiato molto in questi anni, diventando molto più competitivo e le risorse umane sono sempre più cruciali. Nel momento in cui a tutti è stato chiesto uno scatto in avanti, professionalità, accoglienza del cliente e capacità di lettura del settore, sono diventate le chiavi del successo.

Cosa voleva fare da bambino?

Volevo diventare grande. Subito.

Spontini pizza Massimo Innocenti

Cosa c’è nel futuro di Spontini?

Nel futuro di Spontini ci sarà ancora la pizza. Quello che cambierà sarà il modo in cui la serviremo. Saremo più tecnologici, più innovativi, più digitali e più social. Ma siamo e saremo sempre artigiani.

Un consiglio per chi vuole scrivere la sua storia di successo.

Tanto impegno, voglia di sacrificarsi, avere visione di insieme. Ma soprattutto essere un po' folli.

Metti una marcia in più al tuo Business!

segui l'esempio di tanti colleghi imprenditori, segui My Business Lab!

Lucia Bussi

Lucia Bussi

Responsabile Filiale Grenke Como


Ciò che fa la differenza è la possibilità di investire il capitale su ciò che è davvero strategico per il business, senza immobilizzarlo su ciò che strategico non è.

Matteo Azzoni

Matteo Azzoni

Responsabile Filiale Grenke Brescia


La possibilità di rinnovare i tuoi beni quando vuoi, lavorando sempre con le attrezzature più aggiornate, è un vantaggio strategico determinante.

Fabrizio Mantovani

Fabrizio Mantovani

Business Development & Support Director MBE


La sfida è riuscire a sviluppare un secondo business che sviluppi l'offerta alla clientela sfruttando il più possibile l’organizzazione e le risorse del business principale.

Antonio Baldan

Antonio Baldan

CEO, Baldan Group


Per poter dirigere un gruppo bisogna avere prima esperienza del lavoro dei propri collaboratori. Non si nasce “imparati”.